Fondamentali del business


Michele Romano Michele Romano

Dal volume N° 67

Best Value Award: quando valore vuol dire imprenditore

 

IL BEST VALUE AWARD PREMIA LA CRESCITA PIÙ IMPORTANTE

Ariston Thermo Group di Fabriano, TMT International di San Benedetto del Tronto, Ondulato Piceno di Ascoli Piceno e Calzaturificio Maria Luisa di Sant’Elpidio a Mare per le Marche; Monini di Spoleto, Icom di Fossato di Vico, Isa di Bastia Umbria e Sammi di Narni Scalo per l’Umbria sono le aziende che hanno primeggiato le classifiche del Best Value Award 2020.

L’indagine, giunta al terzo anno per quanto riguarda le Marche, è condotta da Imprenditore Smart, società di consulenza strategica per PMI.
 
In questa edizione la ricerca si è estesa ai bilanci di circa 5.300 aziende marchigiane e 2.400 umbre, con l’obiettivo di evidenziare quelle che, nel corso del 2019, sono cresciute più velocemente nella componente del valore.

Come sottolinea Sebastiano Di Diego, fondatore di Imprenditore Smart e ideatore del Best Value Award: “Il valore è un elemento fondamentale della gestione di un’impresa, che incrocia reddito e dimensione finanziaria. In pratica, il valore misura la capacità di generare un ritorno economico congruo rispetto ai capitali investiti”.

Spiega il manager Edoardo Lombardi, socio di V+ che ha guidato diverse grandi aziende italiane ed è stato vicepresidente di Mediolanum: “Le strutture di business associate con una maggiore creazione di ‘market value’ non sono certo quelle denominate commodity, per le quali il prodotto o servizio che forniscono ha una qualità facilmente sostituibile. In questa situazione la scomparsa dal mercato del loro prodotto/servizio non farà notizia, perché altri – egualmente prodotti commodity – saranno pronti a prendere il suo posto”. Se invece il prodotto/servizio è esclusivo, nel senso che offre la soluzione a un problema unico di un gruppo più o meno ampio di consumatori, “il business può contare su un successo duraturo e quindi merita l’attribuzione di un ‘market value’ elevato”.

Secondo Lombardi, “per risolvere un problema unico occorre sviluppare abilità e processi unici: nel mondo degli affari ogni business emerge nella misura in cui fa qualcosa che gli altri non possono fare. Quando guardiamo all’evoluzione dell’economia negli ultimi cento anni notiamo che siamo passati da una gigantesca produzione di massa a una produzione personalizzata tipica dell’era della informazione. Il valore attuale dei prodotti/servizi deriva oggi da modalità innovative che sfruttano i risultati di una ricerca inarrestabile. La creazione di valore si basa sempre di più sulla economia della creatività. Queste sembrano idee modernissime: e invece il grande Albert Einstein aveva detto quasi cento anni fa: ‘L’immaginazione è tutto, è l’anteprima delle prossime attività della vita. Allora più che mai adesso dobbiamo comprendere come gestire e sviluppare la creatività”. Ecco che per Lombardi “diventa determinante l’abilità di coinvolgere tutti i componenti dell’organizzazione: una sfida particolarmente importante nel mondo delle PMI in cui è ancora molto sentito il problema della delega. Per questo ben vengano manifestazioni come Best Value Award in grado di sollecitare, laddove necessario, un nuovo modo di gestire il business”.

“Le imprese di valore hanno molte opportunità da cogliere e, tra queste, costruire l’impresa intelligente sfruttando le nuove tecnologie, ri-immaginare prodotti e servizi per cogliere i nuovi bisogni dei clienti, sfruttare le opportunità offerte dalle operazioni di M&A e quelle che si ottengono attraverso la sostenibilità”, aggiunge Di Diego.

Le aziende oggetto dell’analisi sono state suddivise in quattro categorie, rispetto al valore prodotto nell’anno: Leone (oltre i 100 milioni), Tigre (tra 50 e 100 milioni), Pantera (tra 10 e 50 milioni) e Ghepardo (tra 5 e 10 milioni).

Il BVA 2020 si è concluso con un evento online, al quale hanno partecipato centinaia tra imprenditori, manager, professionisti e rappresentanti delle istituzioni di Marche e Umbria.

V+ magazine, che di Imprenditire Smart® è partner, dedica una parte di questo numero 67 ai risultati del Best Value Award: con una sintesi dell’indagine e interviste a sei aziende che si sono distinte per la capacità di far crescere il loro valore, coltivando i loro valori.
Storie di impresa, anzi: storie di VALORE di impresa.


#impresedivalore #imprenditoredivalore #vpiumagazine #imprenditoresmart

PUBBLICHEREMO LE INTERVISTE A SEI AZIENDE CHE HANNO PARTECIPATO AL PREMIO: CONTINUATE A SEGUIRCI!