Interviste


Redazione V+ Redazione V+

Dal volume N° 67

Più valore nel calore: Ariston Thermo Group al Best Value Award 2020

 

SPECIALE “IMPRESE DI VALORE” - BEST VALUE AWARD 2020: MARCHE
V+ INTERVISTA MARIO SALARI, HEAD OF ITALY ARISTON THERMO GROUP

La storia imprenditoriale di Ariston Thermo inizia nel luglio del 1930, quando Aristide Merloni fonda a Fabriano (Ancona) le Industrie Merloni: è il seme di quello che oggi è riconosciuto come uno dei leader globali nel settore del comfort termico. Un gruppo che fa fatturato (€1,7 miliardi nel 2019) e che crea valore, come conferma il primato tra le Aziende Leone delle Marche all’interno del Best Value Award di Imprenditore Smart®, avendo incrementato nel 2019 il proprio valore del 74,7% rispetto al 2018.

Che cos'è il Best Value Award? Leggi qui

Strategia, persone, organizzazione, cultura aziendale: sono questi i pilastri chiave che vi consentono di creare valore e non solo fatturato?
È grazie a questi pilastri che in questo anno molto complesso siamo riusciti a trovare il giusto spirito e la necessaria ispirazione per rimanere competitivi ed emergere ancora più forti. L'obiettivo dell'azienda è da sempre quello di rendere il mondo più confortevole e a tutt'oggi questo impegno è costantemente rinnovato. Sostenibilità, eccellenza, clienti, persone e integrità sono i principi che ci hanno guidato e ci guidaranno anche in futuro, permettendoci di continuare a crescere e di raggiungere i nostri obiettivi.

Ai valori, più che mai attuali, si aggiungono gli investimenti in ricerca e innovazione, nella digital transformation…
Sono le nostre priorità per costruire un futuro sostenibile in cui siamo impegnati quotidianamente, in cui ognuno di noi in azienda è chiamato quotidianamente a impegnarsi.

Quest’anno festeggiate 90 anni di storia: la chiave del successo è non essere mai usciti dal settore del riscaldamento per acqua e ambienti?
Focalizzarci sulle necessità di mercato, che si muove velocemente, e sulle esigenze dei nostri consumatori, che cambiano nel tempo, è da sempre il nostro punto di forza: e ci richiede un investimento continuo per poterci muovere con agilità. Questo ci consente di portare ai clienti soluzioni sempre più avanzate in termini di efficienza energetica, rinnovabilità, connettività e qualità. Avere una posizione di leadership significa non solo stare al passo, ma essere un passo avanti, in un contesto in costante e rapida evoluzione.

Nel 2020, in un quadro stravolto dalla pandemia, avete lanciato Igea Care, una colonnina che permette di igienizzare le mani con acqua calda, sapone e aria senza dover ricorrere ai servizi pubblici.
Siamo riusciti a coniugare il nostro know-how nel riscaldamento dell'acqua calda sanitaria con l'esigenza di rendere pratico e accessibile il lavaggio delle mani ovunque, soprattutto fuori casa e in assenza delle toilette tradizionali. Questo per noi rappresenta un grande cambiamento culturale e sociale nell'uso degli spazi pubblici.

L'Italia per voi vale circa il 10% dei ricavi: perché conviene ancora investire qui e nel fabrianese in particolare? Siete un Gruppo da €1,7 miliardi di fatturato, vi sentite ancora una multinazionale tascabile?
Visione globale, azione locale: questo è un altro nostro punto di forza. La nostra azienda ha un respiro internazionale molto importante, tuttavia ogni giorno continuiamo a valorizzare il territorio in cui operiamo, senza mai dimenticare le nostre radici. Lo facciamo da quando l’azienda esiste. E le nostre radici sono proprio nelle Marche, dove ancora oggi vantiamo dei poli produttivi di eccellenza che sviluppano gran parte dei prodotti, sia per l’Italia che per gli altri mercati. Quindi, se da un lato è vero che Ariston Thermo registra il 10% del fatturato in Italia, va anche sottolineato che circa il 40% della produzione complessiva dell’azienda viene realizzato qui e che destiniamo all'Italia più del 50% delle risorse globali che investiamo in ricerca, sviluppo e innovazione.

Innovazione: ci parla dell’accordo con il Politecnico di Milano?
Non c'è leadership senza innovazione. L'accordo con il Politecnico è il traguardo più recente del nostro intenso percorso in questa direzione. Negli ultimi anni abbiamo aumentato progressivamente gli investimenti in ricerca e sviluppo, ormai superiamo gli 80 milioni di euro in ogni anno. Nel 2016, ad Agrate, abbiamo inaugurato Ariston Thermo Innovative Technologies (ATIT), il nostro polo di eccellenza nella ricerca e sviluppo di soluzioni all’avanguardia, altamente efficienti e rinnovabili e nel 2017 ci siamo dati l’obiettivo di avere più del 80% dei ricavi prodotti da rinnovabili ed alta efficienza. Nel 2019 eravamo già al 72%.

L’obiettivo è di mantenere una leadership grazie all'innovazione?
L'accordo di collaborazione strategica con il Politecnico rappresenta il nostro impegno nei confronti della sfida per garantire comfort sostenibile a tutti. Abbiamo due obiettivi chiari da perseguire: il primo è spingere la ricerca e l’innovazione tecnologica per lo sviluppo di soluzioni sempre più efficienti e a basso impatto ambientale; il secondo è attrarre, selezionare, formare e motivare costantemente persone, profili eccellenti che ci aiutino in questo percorso. La combinazione di questi due elementi è fondamentale. Crediamo che innovazione e ricerca nell'ambito della sostenibilità non siano possibili senza la professionalità e la preparazione delle persone ed è grazie a questo loro costante impegno, alla dedizione e alla passione che possiamo raggiungere traguardi sempre più ambiziosi.

Non c'è valore nel successo economico di qualsiasi iniziativa industriale se non è accompagnata da un impegno per il progresso sociale: lo scriveva il fondatore dell’azienda, Aristide Merloni.
Ogni azienda ha una sua storia, una cultura e un sistema di valori che caratterizzano la propria identità e che perdurano nel tempo. I nostri valori hanno radici nell’eredità culturale e industriale del suo fondatore Aristide Merloni e ancora oggi costituiscono le linee guida dell'operato del gruppo ogni giorno. Il nostro commitment è veicolato anche dalla nostra vision che è ‘Comfort Sostenibile per tutti’ e il percorso di sostenibilità che abbiamo intrapreso gli ultimi anni si basa proprio su principi del nostro fondatore, sia per il rispetto dell'ambiente che per la valorizzazione delle comunità in cui noi operiamo tutti i giorni. La nostra storia e i nostri valori continuano a essere fonte di ispirazione per il nostro sviluppo e la nostra crescita. E continueranno a esserlo per il futuro.